Home Marketing

Marketing

E-mail Stampa PDF

La necessità di salvaguardare le produzioni agricole ed alimentari di carattere tradizionale è ormai esigenza diffusamente avvertita al fine di tutelare importanti espressioni della identità delle comunità locali, ma anche per valorizzare l’economia di settori e di aree marginali penalizzate dai processi di globalizzazione dei mercati e di omologazione delle produzioni. 
La valorizzazione delle produzioni tipiche costituisce una strategia efficace per il conseguimento di molteplici obiettivi sia di carattere economico (rivitalizzazione delle colture tipiche, diversificazione delle produzioni, acquisizione di nuovi sbocchi di mercato, ecc.) sia socio-culturali (recupero delle tradizioni e della cultura locale, rafforzamento dell'identità locale, ecc.). Essa si fonda su potenzialità specifiche di un territorio: know how, tradizioni e culture locali che conferiscono alle produzioni la loro immagine specifica (tipicità) e rappresenta un'operazione economica che richiede l'individuazione precisa dei potenziali sbocchi di mercato.

Disciplinari di produzione

Si ritiene che i disciplinari di produzione siano uno strumento di fondamentale importanza per migliorare la produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli, come ampiamente dimostrato dalle esperienze italiane ad es. per le mele ed altri frutti ed ortaggi. Il disciplinare verrà applicato dalla fase di avvio della coltura (impianto) fino alla vendita al cliente finale (consumatore) e per ogni fase produttiva (dalla produzione in campo alla commercializzazione) vengono individuati i requisiti obbligatori e le buone pratiche di allevamento, che sono delle raccomandazioni per il produttore.

Gli aspetti che verranno presi orientativamente in esame saranno:

  • requisiti ambientali
  • tecniche di produzione (materiale di propagazione, impianto, sistema di allevamento, concimazione, potatura, irrigazione, tecniche di difesa, ecc.)
  • raccolta, conservazione e commercializzazione (raccolta, conservazione post-raccolta, selezione e confezionamento, commercializzazione)

I Disciplinari di Produzione, prodotti dal Progetto, potranno costituire la base per la costituzione in futuro di un marchio di qualità per le principali specie da frutto coltivate nella Swat Valley.

Esame di varietà di particolare pregio dell’area

Un aspetto importante, legato alla coltivazione delle specie da frutto è la disponibilità di varietà locali che risultano essere parte integrante dell’agricoltura, della storia e della cultura dell’area di interesse: conservare l’agrobiodiversità significa quindi mantenere sia le colture caratteristiche di un territorio, sia il patrimonio ad esse legato. Tale azione, unitamente al supporto alla commercializzazione, rappresenta un indispensabile elemento di affermazione e valorizzazione del prodotto e dei territori di origine.

Commercializzazione, Promozione e divulgazione

Pubblicazioni internazionali, produzione di materiale divulgativo, anche multimediale (siti web, filmati, ecc.), partecipazione dei produttori ad eventi specifici del settore ortofrutticolo.

 
I PROGETTI NELLA SWAT VALLEY
L’Istituto Agronomico per l’Oltremare di Firenze (IAO) opera in
Leggi tutto...
Consegna del materiale per la raccolta ed il confezionamento della frutta
Sono stati consegnati ai FSC di Matta e Kabal i materiali che saranno
Leggi tutto...

Download Documenti

You Tube

vimeo